MASTER BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PEDAGOGIA CLINICA (ESPERTO NELLE RELAZIONI DI AUTO) - ANIPED | ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIANA PEDAGOGISTI

Vai ai contenuti

CORSI | ANIPED


MASTER BIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PEDAGOGIA CLINICA
(ESPERTO NELLE RELAZIONI DI AUTO)


Master on line in 3000 ore di lavoro complessivo

Prima videolezione gratis per tutti

  • 54 moduli di videolezione in streeming ripetibili e rivedibili
  • Dispense e documentazioni aggiuntive di approfondimento disponibili  in download e pronte per la stampa
  • Esami finali in Sede o on line (in base all’andamento dell’epidemia Sars-Cov2)

Chiedi maggiori info: iscrizioni.formazione@aniped.it o al numero 0872/596776


DESTINATARI DEL MASTER
Laureati in Pedagogia, Scienze dell’Educazione (triennali e magistrali), Scienze della Formazione Primaria, Psicologia, Sociologia o Lauree in ambito umanistico. Assistenti Sociali, Terapisti, Logopedisti, Psicomotricisti, Insegnanti, Educatori, Dirigenti, Pedagogisti libero-professionisti e Coordinatori di strutture educative.
In particolare il Master si rivolge a coloro che sono in possesso della qualifica di pedagogista, la quale si fonda sul riferimento a titoli di accesso conseguiti presso le Università e, nella fattispecie: Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto del R.D. 30.9.1938 n.1652 (tabella XV), tabella modificata dal D.M. 17.5.1996 (G.U. n.150 del 28.6.1996), del D.M. 4.11.1996 (G.U. n.28 del 4.2.1997), del D.M. 5.2.1997 (G.U. n.74 del 29.3.1997) e del Decreto Interministeriale 18.6.1998 (G.U. n.168 del 21.7.1998) laddove si è avuta l’equiparazione delle lauree 3+2 o quinquennali secondo il nuovo ordinamento o di II livello ovvero lauree specialistiche. Oggi integrate e specificate dalla Legge 205/17 che costituisce il riferimento legislativo più attuale. Costituiscono quindi titoli di accesso alla qualifica di Pedagogista i seguenti titoli Accademici: – Laurea in Pedagogia Vecchio Ordinamento. – Laurea quadriennale o quinquennale in Scienze dell’Educazione V.O. – Lauree specialistiche in Programmazione e Gestione dei Servizi Educativi Formativi – LS-56. – Lauree Specialistiche in Scienze dell’Educazione degli Adulti e della Formazione Continua – LS-65. Lauree specialistiche in Scienze pedagogiche – LS-87. – Classe delle lauree magistrali in Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua – LM-57. – Classe delle lauree magistrali in Scienze Pedagogiche – LM-85. – Classe delle lauree magistrali in Programmazione e gestione dei servizi educativi –LM-50. Specializzazioni Corsi/master post-laurea di formazione specialistica in pedagogia banditi da Università o da scuole o centri o Istituti di formazione riconosciuti da Associazioni Censite.

IDENTITA’ E FUNZIONI DEL PEDAGOGISTA SPECIALIZZATO IN PEDAGOGIA CLINICA
(A Cura del Prof. Gian Luca Bellisario e della Prof.ssa Enza Sidoti – Università di Palermo)
Il paradigma della clinica, che porta con sé un profondo significato epistemologico, fa riferimento ad un atteggiamento professionale di chi fonda il proprio sapere e agire sull’apprezzamento della specificità dei casi.
Lo specializzato in pedagogia clinica si rivolge non alla patologia e al malato, ma alla persona che vive con disagio i cambiamenti che deve affrontare nel corso della sua vita. Il termine “clinico” conserva l’originario significato di cura (inglese “to care” = Trad. It. “prendersi cura”), e viene quindi applicato indipendentemente da un’eventuale “patologia” della persona (Imbasciati 2008).
Il termine “clinico” si basa sul principio di “aiuto alla persona”, diverso dall’attività clinica propria delle modalità sanitarie orientate all’esame, cura e studio del malato o della malattia.
La diagnosi in pedagogia  è una modalità di conoscenza dell’altro che si riferisce all’individuazione delle potenzialità, abilità e disponibilità e delle aree di “educabilità” della persona. Si attua secondo un’ottica di conoscenza globale e non di definizione classificatoria, né identificazione del deficit .
Lo specializzato in pedagogia clinica  infatti, lontano da un criterio di sanitarizzazione della persona, implementa il suo agire professionale non tanto in una dimensione di accompagnamento alla crescita, quanto di facilitazione del benessere.
lo specializzato a partire da un disagio, da una difficoltà, facilita l’autoapprendimento delle modalità per far fronte alla situazione problematica e stabilire un nuovo equilibrio.
Lo specializzato in pedagogia clinica  è un professionista che rivolge il suo servizio e le sue prestazioni  attraverso un’attività professionale “non organizzata in ordini o collegi, volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitata abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale, o comunque con il concorso di questo, con esclusione delle attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie e delle attività e dei mestieri artigianali, commerciali e di pubblico esercizio disciplinati da specifiche normative”.
Svolge la sua professione nell’ambito del sistema delle relazioni di aiuto alla persona di ogni età ed in ogni situazione di disagio che, il pedagogista specializzato in pedagogia clinica, affronterà nell’ambito delle sue competenze professionali specifiche e nell’ambito di quanto consentito e previsto dalla Legge vigente.
Non è un medico e non è uno psicologo, non attua un modello sanitario e non cura le malattie, ma, a differenza degli approcci tipici delle professioni sanitarie, il pedagogista si occupa dell’individuo nella sua interezza e nella sua totalità, Individua, valorizza, amplifica e sviluppa, pedagogicamente, ogni potenzialità dell’individuo finalizzata al superamento del disagio in cui versa. Non cerca i tratti patologici ma ne tiene conto, rintraccia la sanità dell’individuo e la valorizza attraverso un attento percorso educativo e/o rieducativo al benessere personale e collettivo (peculiarità proprie del pedagogista come esperto dei processi educativi e degli apprendimenti) in ambito familiare, coniugale, extrafamiliare, socio-sanitario, socio-educativo, forense, etc. (Bellisario, Piccin 2014).
Lo specializzato in pedagogia clinica promuove il cambiamento attraverso l’apprendimento e l’organizzazione di percorsi di crescita specifici ed individualizzati.
Conosce la psicologia per la quale è stato formato in ambito universitario e ad essa coniuga il sapere pedagogico proprio e specifico del suo percorso di studio Accademico.
Possiede le conoscenze necessarie a collaborare anche con altri professionisti trattando ogni caso come “singolare” ed “individuale” seppur in una logica multisistemica.
Alcune delle lezioni che avrete modo di apprezzare sono comuni anche al master in pedagogia giuridica poiché abbiamo ritenuto essenziale integrare la preparazione del pedagogista specializzato in pedagogia clinica anche rispetto ai casi che, nella sua carriera professionale, possono provenire da esperienze giudiziarie o stragiudiziali.


Sede Legale Nazionale:
Via Martiri VI Ottobre, 22/B
66034 – Lanciano (CH)
Telefono: 0872/596776
Mobile:    389/4444532
TeleFax: 0872/590329

© ANIPED 2018 - Tutti i diritti riservati
C.F. 90034180696  adv by Cierredata
Torna ai contenuti